ESERCIZI DEL 17/05 L’ALLIEVA HA RIPORTATO QUANTO SEGUE!

relax, piacevole pesantezza di tutto il mio corpo che si rilassa, si distende, soprattutto le braccia che percepisco come un mattone caldo, un piacevole pesante mattone caldo- nonostante percepisca i miei battiti sostenuti, pulsanti e incalzanti come il ritmo della giornata trascorsa, il mio respiro è rallentato, lungo e profondo e contribuisce a darmi quella sensazione di distensione corporea di cui ho bisogno. vado alla ricerca del mio plesso, curiosa, come fosse un incontro con una persona estranea: tarda a farsi sentire ma piano piano eccolo quel tepore amico che mi fa star bene. ed è qui con me, anche ora  che scrivo dopo diversi minuti: quel calore nella pancia che percepisco concentrico come fosse una palla li dentro. – tocco ma la palla non c’è. c’è il suo calore che si irradia internamente.- mi fa piacevolmente sorridere- quella “ME” dentro me anche oggi c’è, anche oggi mi è amica. mi viene d’istinto di coccolare il mio addome come fanno le donne in gravidanza con le loro pance: il plesso mi ringrazia donandomi ulteriore e profondo calore. Grazie plesso. ( è forse l’esercizio che mi appaga di più! è normale??)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: